Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 7 Apr 2017 in Agenda | 0 comments

Marijuana rulez, le vittorie referendarie negli USA

Marijuana rulez, le vittorie referendarie negli USA

Questo post è stato letto 129 volte

Giovedì 27 aprile 2017 ore 17,30
IBS+Libraccio
Palazzo San Crispino | Piazza Trento e Trieste | Ferrara

Marijuana rulez, le vittorie referendarie negli USA

Luca Marola autore del libro
dialoga con
Franco Corleone già sottosegretario alla Giustizia

Introduce
Leonardo Fiorentini consigliere comunale e direttore di Fuoriluogo

è previsto il saluto di Massimo Maisto ViceSindaco di Ferrara

Gli Stati Uniti d’America sono diventati da feroce baluardo della War on Drugs a terreno di sperimentazione delle più avanzate politiche di legalizzazione e regolamentazione della cannabis. A colpi di consultazioni referendarie, nel 2012 in Colorado e Washington, nel 2014 in Oregon, Alaska e Washington D.C. e nel 2016, in California, Maine, Nevada e Massachusetts, i cittadini americani stanno spingendo la marijuana fuori dal mercato nero, fuori dal monopolio della criminalità con indubbi vantaggi collettivi sotto il profilo economico, occupazionale, sanitario, fiscale, di giustizia e di welfare. Marijuana rulez, le vittorie referendarie negli USA ci accompagna in un viaggio al centro del dibattito pubblico sulla cannabis, al centro delle campagne referendarie appena conclusesi, al centro della “Rivoluzione Verde” che sta impetuosamente affermandosi negli Stati Uniti. Con l’auspicio che le buone pratiche qui raccontate siano una guida per gli attivisti ed i legislatori italiani.

Luca Marola, autore di Marijuana in salotto, guida alla coltivazione fai da te e Legalizzare con successo, l’esperienza americana sulla cannabis, è ideatore e gestore di uno dei più antichi grow shop italiani, il Canapaio Ducale di Parma, fondato nel 2002. Da sempre impegnato nelle campagne antiproibizioniste per la normalizzazione e la legalizzazione della cannabis, è autore e conduttore della trasmissione radiofonica Non Solo Skunk.

Questo post è stato letto 129 volte

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *