Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 10 Gen 2018 in Agenda, Primo piano | 0 comments

Convegno nazionale sulle misure di sicurezza e proroga Sambonet a Torino

Convegno nazionale sulle misure di sicurezza e proroga Sambonet a Torino

Questo post è stato letto 194 volte

In considerazione del complesso e significativo allestimento, dell’interesse suscitato fra gli esperti e del buon successo di pubblico, la mostra “I VOLTI DELL’ALIENAZIONE”, esposta dal 6 dicembre presso la Sala Classica della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, in Piazza Carlo Alberto n.3, è stata prorogata fino al 31 gennaio.

La mostra è stata realizzata dall’Associazione “La Società della Ragione”, dall’Archivio pittorico Roberto Sambonet, con la collaborazione del Comitato nazionale “StopOPG” e curata da Franco Corleone e Ivan Novelli.

La tappa piemontese, promossa dal Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Piemonte con la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, il Consiglio regionale e la Regione Piemonte, fa seguito alle esposizioni a Milano, Firenze, Ferrara, Roma, Brescia, Matera, Bologna, Trieste, Pavia, Ortona e Treppo Carnico e precede quella finale di Parma, ove sarà visitabile a partire da sabato 3 febbraio. L’esposizione torinese si caratterizza e si distingue, rispetto alle altre, per l’affiancamento ai disegni del vercellese Roberto Sambonet di testi connessi al tema e selezionati per l’occasione dal patrimonio librario della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino e delle fotografie scattate da Max Ferrero in alcuni OPG italiani alla vigilia della loro chiusura (tratte dal reportage intitolato “Nocchier che non seconda il vento”).

Per approfondire i temi e le suggestioni, di pregnante attualità vista fase finale del percorso della legge delega n.103 del 23 giugno 2017 che ha attribuito al Ministro di Giustizia anche il potere di riforma dell’intero comparto delle misure di sicurezza e del disagio psichiatrico in carcere, il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Piemonte organizza giovedì 18 gennaio alle ore 17.00, presso l’Auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale Universitaria un convegno nazionale sull’articolato percorso di superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari in Italia. Al convegno sono stati invitati l’Assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta, il dottor Ignazio Marino, già Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sull’efficacia e l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale del Senato della Repubblica, l’On. Franco Corleone, già Commissario governativo straordinario per la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, Stefano Cecconi, Presidente del Comitato nazionale StopOPG, Nerina Dirindin, membro della Commissione Igiene e Sanità del Senato, Grazia Zuffa, membro del Comitato nazionale di Bioetica e il Professor Marco Pelissero, ordinario di diritto penale all’Università di Torino, già componente delle Commissioni ministeriali “Fiorella” e “Palazzo” per la riforma del sistema sanzionatorio e autore della monografia “Pericolosità sociale e doppio binario: vecchi e nuovi modelli di incapacitazione”. Porterà un saluto iniziale il dott. Guglielmo Bartoletti, Direttore della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino. Introduce e modera l’On. Bruno Mellano, Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale della Regione Piemonte.

Questo post è stato letto 194 volte

[uam_ad id="1516"]

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.