Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 25 Ott 2018 in Carcere, Giustizia, Primo piano, Pubblicazioni | 0 comments

Costituzione e clemenza. Per un rinnovato statuto di amnistia e indulto

Costituzione e clemenza. Per un rinnovato statuto di amnistia e indulto

Questo post è stato letto 172 volte

Stefano Anastasia, Franco Corleone, Andrea Pugiotto
(a cura di)

Costituzione e clemenza
Per un rinnovato statuto di amnistia e indulto

Saggi tra gli altri di:
Stefano Anastasia, Gaetano Azzariti,
Stefania Carnevale, Franco Corleone, Giovanni Maria Flick,
Patrizio Gonnella, Enrico Grosso, Vincenzo Maiello,
Alessandro Melchionda, Andrea Pugiotto.

Abusata in passato, la clemenza collettiva oggi conosce un’eclissi quantitativa senza precedenti nella storia d’Italia. È, invece, possibile recuperarla tra gli strumenti di politica criminale, proponendone una rilettura costituzionalmente orientata al divieto di pene inumane e alla finalità rieducativa del diritto punitivo, in linea con importanti affermazioni della giurisprudenza costituzionale. Così ripensate e rimodellate, per restituire agibilità alle leggi di amnistia e indulto è necessario porre mano di nuovo all’articolo 79 della Costituzione, la cui revisione approvata nel 1992 è giuridicamente alla base del loro tramonto. Questi i temi del Seminario svoltosi a Roma, in Senato, il 12 gennaio 2018, di cui il presente volume riproduce gli atti, offrendo un’aggiornata riflessione interdisciplinare in materia, allargatasi anche al contiguo versante della clemenza individuale. Una riflessione inedita negli esiti, a partire dall’ipotizzata riformulazione dell’articolo 79 della Costituzione, riprodotta in Appendice e proposta ai parlamentari della XVIII Legislatura come mezzo e fine per una battaglia di politica del diritto.

Copertina flessibile: 379 pagine
Editore: Ediesse (18 ottobre 2018)
Collana: Saggi
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8823021618
ISBN-13: 978-8823021617

Stefano Anastasia, ricercatore di Filosofia del diritto nell’Università di Perugia, garante dei detenuti delle regioni Umbria e Lazio, è stato presidente de La Società della Ragione.
Franco Corleone, già parlamentare, sottosegretario alla Giustizia dal 1996 al 2001, commissario governativo per la chiusura degli OPG, è garante dei detenuti della regione Toscana.
Andrea Pugiotto è ordinario di Diritto costituzionale nell’Università di Ferrara.

Questo post è stato letto 172 volte

[uam_ad id="1516"]

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.