Governo sociale e cannabis, l’autoregolazione sbarca a Vienna

cannabis vienna cnd

Grazie ad un side event durante la 63esima sessione della CND, la Commissione dell’ONU incaricata di gestire le convenzioni internazionali suglli stupefacenti, il tema dell’approccio dell’autoregolazione nel consumo di droghe e del loro controllo sociale è approdato all’interno delle stanze delle Nazioni Unite. A promuovere l’evento, che si è tenuto nella mattinata di giovedì 5 marzo è stata Forum Droghe – l’associazione che si occupa da 25 anni di politiche sulle sostanze e che ha ottenuto nel 2017 lo status consultivo all’ONU – insieme a TNI, ICEERS, IDPC, Associazione Luca Coscioni e anche la Società della Ragione ONLUS.

Il processo consolidato di normalizzazione dell’uso di cannabis offre alle politiche sulle droghe l’opportunità di un “governo sociale” del fenomento, nel quale conoscere, valorizzare e supportare le norme sociali (formali ed informali), i riti e le strategie di autoregolazione dovrebbero essere parte integrante dello sviluppo di un modello di politica sulla cannabis alternativo. Sin dal 1970 una vasta letteratura scientifica ha offerto una conoscenza sostanziale su questo tema: questa ricerca rappresenta una straordinaria fonte di supporto per passare da un modello di politiche sull’uso di cannabis basate sul controllo penale ad uno basato su un approccio socio-culturale. Di questo si è parlato dunque durante l’evento, dal titolo “Social norms and rituals. Individual and collective self-regulation strategies in cannabis use. What research and alternative practices can tell to cannabis policy reform.

Dopo l’introduzione di Marco Perduca dell’Associazione Luca Coscioni in una sala gremita si sono susseguiti gli interventi Susanna Ronconi ricercatrice di Forum Droghe, che ha presentato la ricerca sull’autoregolazione e sul controllo sociale del consumo di sostanze, in particolare della cannabis, Costanza Sánchez Avilés, ricercatrice di ICEERS che ha incentrato il suo intervento sull’esperienza dei Cannabis Social Club spagnola e Tom Blickman, ricercatore del Transnational Institute che ha presentato i risultati del progetto europeo NAHRPP sulle sperimentazioni di regolazione a livello locale della cannabis in Europa.

Ecco la registrazione video dell’evento:

Attachments

Tags:
Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.